Sito aggiornato al 19/08/2014

Sei sul forum: Salute e infortuni



Discussione: Dolore al Polpaccio
Dolore al Polpaccio

Ciao Orlando
ti premetto che io non vengo dal mondo della corsa, ma gioco a calcio, che è comunque un parente di essa. Veniamo al mio problema. Mi capita spesso durante le partite, specie nel secondo tempo, di avvertire un dolore al polpaccio sinistro, nella zona finale del Gemello, proprio nella punta, quasi all'attaccatura con la parte tendinosa, sto parlando della parte interna del muscolo. Non riesco a capire che cos'è. So solo che una volta, mentre facevo le ripetute sui 1000, ho avvertito un dolore proprio nella parte alta del Soleo e dopo circa 10 giorni di riposo sono tornato a giocare, ma da quel momento ho questo fastidio, che mi permette di finire le partite e mi da qualche problema il giorno dopo, già dopo due giorni sono quasi a posto. Secondo te che può essere? Ti posso solo dire che nei giorni successivi ad una partita mi limito ad andare in piscina e non credo che questo sport carichi eccessivamente sul polpaccio. Grazie per l'attenzione.
Saluti

Scritto da Salvatore Giansiracusa  23/02/2011 08:14:20  Rispondi
Re: Dolore al Polpaccio

Anche per me è praticamente impossibile fornirti un'indicazione: potrebbe però trattarsi di una contrattura, o meglio, di una vecchia contrattura diventata fibrosi. Un'ecografia ti aiuterebbe molto a identificare il problema che ti condiziona e quindi sapere come agire. Se fosse corretta questa mia ipotesi ti è d'aiuto un massaggiatore, specialmente se è in grado di agire con trattamenti di fibrolisi.

Scritto da Orlando Pizzolato  24/02/2011 08:34:32  Rispondi
Re: Re: Dolore al Polpaccio

Non credi potrebbe essere un semplice affaticamento? Poichè non avverto ipertonia muscolare, che credo sia il maggior sintomo di una contrattura, anche perchè il riposo e una crema antinfiammatoria coperta con pellicola trasparente fanno dei miracoli ogni volta. Diciamo che non è proprio dolore quello che avverto, ma qualcosa tra il semplice fastidio ed il dolore.

Scritto da Salvatore Giansiracusa  24/02/2011 09:05:10  Rispondi
Re: Re: Re: Dolore al Polpaccio

Come ti ho scritto, non sono nella possibilità di fare una diagnosi. Se pensi sia affaticamento, fai un paio di giorni di riposo, applica la pomata rilassante, fai ginnastica di allungamento. Se hai l'elettrostimolatore usa un programma decontratturante/rilassante/vascolarizzante ed eventualmente fai dei bagni in acqua calda.

Scritto da Orlando Pizzolato  24/02/2011 14:09:32  Rispondi
Re: Re: Re: Re: Dolore al Polpaccio

Grazie Mille
seguirò il consiglio.

Scritto da Salvatore Giansiracusa  24/02/2011 15:10:42  Rispondi
Re: Re: Dolore al Polpaccio

> Anche per me è praticamente impossibile fornirti un'indicazione: potrebbe però trattarsi di una contrattura, o meglio, di una vecchia contrattura diventata fibrosi. Un'ecografia ti aiuterebbe molto a identificare il problema che ti condiziona e quindi sapere come agire. Se fosse corretta questa mia ipotesi ti è d'aiuto un massaggiatore, specialmente se è in grado di agire con trattamenti di fibrolisi.

Ciao Orlando, anch'io ho un fastidio simile: ho appena ripreso gli allenamenti dopo mesi di stop dovuti ad un infortunio al polpaccio della gamba dx, curato solo con riposo e antinfiammatori. Dopo qualche seduta "molto tranquilla" ho subito accusato il solito dolore al centro del polpaccio dx. Neanche avessi fatto chissà quanti km. Non sono tranquillo per cui con il mio medico abbiamo concordato una eco per verificare la situazione, ma i tempi sono lunghi per cui ti chiedo un consiglio sul da farsi. Cosa ne pensi se oltre ai massaggi venga fatto anche un potenziamento muscolare adeguato? Se si cosa suggerisci di fare? e se il dolore dovesse persistere meglio fermarsi in attesa dei riscontri clinici? Cosa ne pensi sull'utilizzo eventuale della bici in alternativa momentanea alla corsa visti i miei acciacchi? grazie e scusami per i molti quesiti

Scritto da nick900  02/03/2011 14:32:06  Rispondi
Re: Re: Re: Dolore al Polpaccio

Siccome il problema muscolare è ancora presente nonostante il riposo ti suggerisco di fare un’indagine diagnostica accurata e un’ecografia è l’esame più indicato: in un centro privato te la fanno al massimo in 48 ore, ma spesso nella singola giornata.
Giacchè il problema rimane potrebbe trattarsi probabilmente di una vecchia lesione non ben guarita che ha determinato una fibrosi, gruppo di fibre connettive non ben organizzate. Se così fosse dovresti fare un paio di sedute di fibrolisi o alcuni trattamenti di massaggio di scarico. Non credo invece che il potenziamento possa essere la soluzione visto che appena fai lavorare i muscoli il disagio di presenta. Piuttosto del potenziamento verifica se hai dei vantaggi con l’allungamento, ma non credo proprio per la forte tensione della fibrosi.

Scritto da Orlando Pizzolato  03/03/2011 08:19:14  Rispondi

Discussione precedente
<< vescica al tallone e imminente...

Discussione successiva
Influenza >>

Indice Forum

Segnala un problema
©2002 Informativa sui diritti d'autore. Le informazioni contenute in questo sito sono solo per uso privato.
E' vietato riprodurre o divulgare in qualsiasi forma le informazioni contenute in questo sito, salvo previa autorizzazione di Orlando Pizzolato
Ufficio del Registro delle Imprese di Vicenza - Iscrizione N. 03409260241 - REA N. VI-323302