Running Service - Allenamento, tabelle e corsa - Winning Program S.a.S.

Per tutti quelli che amano correre

Tutta l'esperienza e la passione di una vita di corsa.
Io apro le strade che gli altri percorrono

giugno 2010

07/06/2010

En plein

Negli ultimi giorni mi alzo sbadigliando; non riposo proprio bene. Forse l’aumento della temperatura dell’aria ha riscaldato anche i muri di casa e mi devo ancora abituare al caldo della stanza. Al mattino, quando apro i balconi, l’aria che entra è più fresca rispetto a quella interna.
Anche se non riposo proprio bene, più di tanto non ho voglia di restare a letto. Anzi. Da un paio di settimane ho particolare voglia di mettere le scarpe e andare a correre. Avverto dentro di me la sensazione di euforia per questo gesto che, anche se faccio da tanti anni, è sempre stimolante. L’infortunio che avevo sembra essersi completamente dissolto: riesco a correre senza il pensiero orientato ad ascoltare tracce di eventuali tensioni.
La concentrazione che ho in corsa, a parte verso il piacere di correre immerso nella quiete del mattino e nei profumi dei campi, è solo per lo sforzo che sostengo. La fatica che avverto è abbastanza rilevante, ma non è un elemento che mi limita negli allenamenti. Anzi. L’euforia di correre senza disagi mi ha portato a fare di più rispetto ai miei programmi: testata la possibilità di svolgere due uscite consecutive, non mi sono posto limiti. Sono arrivato a ben sei allenamenti senza interruzione, ignorando ogni disagio muscolare. Al mattino mi alzavo con le gambe appena indolenzite. Il tempo di percorrere alcune centinaia di metri che i gemelli mi dolevano come se la seduta del giorno prima l’avessi finita da un’ora.
Correre con gambe stanche e doloranti non mi ha frenato. Pur attento ad eventuali indizi di dolori strutturali, mi sono allenato con polpacci che a fine seduta erano duri come il cemento. Anche con lo stretching faticavo ad allentarli un po’. Ma che soddisfazione correre per un’ora e mezza pensando che tre settimana fa ero in grado di correre solo per tre decine di minuti.


Orlando



Allegati

Commenti

en plein

Complimenti Orlando. Si conferma sempre: gambe e testa da grande atleta viaggiano sempre insieme e in armonia! Un caro saluto . Max

Public07/06/2010 11:18:17

En plein 07-06-2010

Ricominciare a correre dopo un'interruzione forzata è sempre molto bello e liberatorio. Nella mia ancor breve cariera podistica (fra qualche giorno compio il mio primo anno di corse), mi è già toccato due volte di dover fermarmi per qualche settimana, ma ricominciare è sempre stato molto bello (anche se si ricominciava sempre tutto daccapo...)

Public07/06/2010 11:24:35

en plein

sono veramente contenta per te! in bocca al lupo!!!

Public08/06/2010 21:58:34