Running Service - Allenamento, tabelle e corsa - Winning Program S.a.S.

Per tutti quelli che amano correre

Tutta l'esperienza e la passione di una vita di corsa.
Io apro le strade che gli altri percorrono

febbraio 2012

04/02/2012

BRRRRRRRRRRRR

Proprio non mi piace correre con il caldo, ed il miglior rendimento lo avverto quando il termometro segna 5°. Tuttavia, le gare più importanti della mia carriera le ho vinte quando faceva tanto caldo. C’era l’estate indiana quando vinsi New York nel ’84. Afa il giorno della maratona delle Universiadi a Kobe. In Martinica ho battuto Cova e Prianon in una mezza maratona, recuperando un distacco di oltre 2’ al 10° chilometro.
Poiché il caldo mi faceva paura, partivo sotto ritmo per non scoppiare e alla fine, pur soffrendo sempre tanto, avevo la soddisfazione di tagliare il traguardo per primo.
In questi giorni sono però in crisi anch’io. Se fino a –3° tolgo i guanti e rimbocco le maniche al gomito dalla metà della seduta, adesso che l’aria stuzzica fino al dolore il naso, la gola e gli occhi, a correre mi diverto poco. E siccome in questo periodo esco a correre solo perché mi piace, mi chiedo fino a dove devo arrivare per mantenere il piacere della corsa.
Non sarebbe la prima volta che corro con il freddo. Il record di freddo l’ho affrontato in Engadina. Durante la giornata facevo sci da fondo e quindi andavo a correre il mattino presto. Una domenica però era così freddo che sono andato ad allenarmi dopo la messa. Ho iniziato a correre con –22°! E caricato da una giornata stupenda, con un cielo profondamente limpido da arrivare ai pianeti più lontani della galassia, sono tornato che il termometro segnava –21! Freddo, ma non freddissimo e neppure problemi a correre nei sentieri battuti dei boschi. Sembrava però di correre su strada asfaltata.
Il peggio l’ho incontrato però ad Alamosa, in Colorado. In motel c’ero arrivato la sera prima con tanta apprensione per aver guidato con un’automobile inadeguata in mezzo ad una bufera, con tanto vento ed un po’ di neve, neppure tanta da farmi desistere dall’andare a correre. L’indomani, con il cielo che apparteneva ancora alla notte, mi sono proiettato con decisione oltre le porte girevoli del motel, e con altrettanta fermezza ho imboccato un’anonima strada che andava non so da che parte, ma di certo s’infilava in un vero deserto, reso ancora più desolato dal buio e inospitale dal freddo. Tanto freddo che il naso mi faceva male e gli occhi erano gonfi. Tre minuti dopo ero già nella hall. La mia gran volontà aveva ceduto. Non so quanto freddo facesse, ma quando sono andato a correre a mezzogiorno, nel parco Great Sand Dunes, credevo di essere un fantasma: bianco dal gelo e senza che i miei piedi lasciassero alcuna impronta sulla sabbia. Tutto era di ghiaccio.


Orlando



Allegati

Commenti

Freddo e prestazioni

Ciao Orlando,

stavo giusto per scriverti sul forum a proposito di freddo e prestazioni.
Stamattina ho corso una CL 08 più allunghi a -12°C con clima secco e niente neve.
Negli ultimi tre Km ho tenuto una media di 4:42 con 154bpm. Normalmente devo andare non più forte di 5:00 al Km per stare sui quei battiti in una CL. Ora siccome non credo di essere migliorato tanto tutto di un colpo, comincio a pensare che il freddo (sino ad un certo punto ovviamente) favorisca le performance.
Non credo sia la temperatura percepita dal corpo, perché sono coperto adeguatamente, forse è l'efficienza polmonare che aumenta a quelle temperature?

Nicola

Di Nisio Nicola04/02/2012 13:19:49

correre con il freddo

sicuramente è la temperatura, io con il caldo son riesco a correre

Public06/02/2012 09:59:59

CORRERE SULLA NEVE

Ieri ho fatto 25 km sulla neve con scarpe da cross chiodate, 2,25' che dici ho fatto qualcosa di buono'

Public06/02/2012 10:03:12

Re: Freddo e prestazioni

Ciao Orlando,

hai risposto giusto stamattina nella News Letter 282, tutto il contrario di quello che è accaduto a me ;)
Quindi con basse temperature l'efficienza polmonare è inferiore, la scarpa è più dura ed il cuore batte un po' più lentamente. Il mio cuore ha battuto si più lentamente, ma io non percepivo più fatica di una CL, benché corressi 20"/Km più forte del solito e 40"/Km più forte del mio teorico da tabella per la CL (5:20).
Vediamo che succede oggi, ho un LL 18 a -5/8°C (durante la pausa pranzo stavolta, speriamo il sole ce la faccia a scaldare un po' di più l'aria...)

Di Nisio Nicola06/02/2012 10:10:15

Pinguini podisti

Io invece corro tanto bene ad Agosto alle 13.00 :-) Sarà per i 14 anni vissuti in Irlanda e il bisogno di scongelarmi o c'entra in qualche modo la temperatura basale che nel mio caso è bassa come quella di un coccodrillo?

Public06/02/2012 10:19:58

FREDDO E PRESTAZIONI

A ME PIACE CORRERE QUANDO FA FREDDO ED ANCHE QUANDO PIOVE; LA COSA CHE PROPRIO NON SOPPORTO E' IL VENTO................ANCHE D'ESTATE. BUON FREDDO A TUTTI GIUSEPPE

Public06/02/2012 10:20:41

Pinguini podisti

Io invece corro meglio in Agosto alle 13.30. Sarà perchè dopo 14 anni vissuti in Irlanda devo ancora scongelarmi o c'entra la mia temperatura basale che è quella di un coccodrillo? E nonostante il freddo NON posso assolutamente coprirmi altrimenti i battiti schizzano e sudo tantissimo (cosa che non mi succede affatto in estate). Un mistero non chiarito....

Public06/02/2012 10:23:07

bellissimo racconto....

solo due parole per dirti che ho letto con grande meraviglia ed un pizzico di invidia il tuo bel racconto... che "corse" pazzesche!

Public06/02/2012 10:53:31

Freddo e prestazioni

Non ho dubbi se devo, tra afa e il freddo di questi giorni scelgo la seconda opzione.... Per quanto concerne la prestazioni migliori, seppur io un modesto runner, le ottengo con temperature più basse. Anche se per noi qui sulla riviera dei fiori (Albenga), il freddo di questi giorni è del tutto eccezionale, possiamo contare su inverni abbastanza miti, quello che piuttosto disturba parecchio qui da noi è il vento(quello si spesso presente).
un caro saluto Andrea

Public06/02/2012 11:47:09

Effetti del freddo

E' sorprendente verificare come ad una circostanza comune siamo così diversi: ciò che va bene per uno è estremamente negativo per un altro. Quindi, accettiamo la situazione e adattiamoci a ciò che siamo destinati ad affrontare.

Pizzolato Orlando06/02/2012 12:00:40

troppo freddo

Vedo che tutti preferiscono il freddo..sarà che io per molto tempo, sono stato un "runner da estate" e che sono estremamente freddoloso ( in questo momento ho i piedi ghiacciati!!) ma io corro bene quando sudo; il calore mi rilassa e mi rende più piacevole il correre. Tuttavia fino ad un mese fa ho corso con temperature a me nuove (fino ad un minimo di 3 gradi) e ho notato che con l'abbigliamento giusto,non accusavo troppo il freddo durante la corsa ( certo sui lunghi un pochino lo sentivo) poi xò ho incominicato ad avere problemi di sinusite mi sono riempito copletamente di muco nella parte superiore, e pur provando a continuare ad allenarmi, alla fine ho dovuto fare uno stop. stavo pensando di ricominciare e giù di nuovo ricaduta di sinusite , questa volta con febbre. A questo punto ho pensato che potesse essere anche la corsa e quindi l'inalamento di aria fredda ad avermi peggiorato la situazione visto che negli anni non ho mai avuto questi problemi, ed essendo il primo anno che mi accingo a correre con queste temperature.
Comunqeu adesso attendo la fine di questa ondata di ghiaccio e ricomincero con qualche allenamento da 5km visto che l'ultimo allenamento è datato 2 gennaio!.

Public06/02/2012 13:20:48

correre con il freddo

Io in inverno riesco a mantenere andature di 20"/30" al km per ore, mentre d'estate se non bevo ogni 3 km dopo poco devo solo fermarmi. Tanto che sudo in estate che in un ora di corsa perdo 2 kg. Purtroppo le gare importanti le devo preparare con il freddo.

Public06/02/2012 15:19:39

Freddo

Ho sempre preferito il freddo per correre,anche se da me me è sempre relativo (3/4 ° le temperature più basse)ma negli ultimi anni mi resta sempre più difficile correre con temperature basse (il cuore non sale la respirazione è faticosa ecc..)mentre con le temperature alte,mentre prima soffrivo oggi VOLO
Pensi che sto invecchiando?

Public06/02/2012 15:52:21

freddo...siiiii

ieri ho corso 20 km a -8 bellissimo,vuoi mettere le temperature estive...da morire,io con questo tempo rendo meglio,pasata la freddura iniziale tutto poi comincia a girare.
ezio

brena ezio06/02/2012 15:53:21

CORRERE CON IL FREDDO E IL GHIACCIO

CORRERE CON BASSE TEMPERATURE RICHIEDE AL NOSTRO ORGANISMO UNO SFORZO MAGGIORE PER MANTENERE UNA TEMPERATURA DI ESERCIZIO ADEGUATA. QUESTO SI TRADUCE IN ENERGIE SOTTRATTE AL GESTO TECNICO. LO STESSO VALE SE FA TROPPO CALDO. QUINDI L'IDEALE è UNA TEMPERATURA VICINO AI 10°.
OSSEQUI.
FRANCO

Public06/02/2012 16:03:51

Correre con il freddo

I commenti sono sempre discordi, per le sensazioni delle persone...a me il caldo da un'oppressione e calo di rendimento, perché sudo molto...con il freddo corro meglio...non riesco nemmeno a portare un berretto benchè io sia calvo...domenica era -7 ed avevo il ghiaccio in testa...buone corse

Public06/02/2012 19:06:30

confermo... Orlando non sofre il freddo...!!

Ciao! orlando. Ieri correvo dietro di te, per un po insieme ad un'amico,dopo hai preso un' altra strada oppure hai messo il piede nel accelleratore.(per me era bellisimo con quella neve)certamente non indosavi guanti..quello si puo capire già che dopo un pò non c'è più bisogno...però senza berretto!! non so come fai...?? la natura mi ha portato via i capelli come te..però il berreto devo usarlo..A me piace correre sempre, non ho problemi ne con il caldo(nato a Buenos Aires) ne con il freddo, ne con la pioggia.. forse con il vento è brutto... preferisco di più correre con il freddo perche non ci sono podisti d'estate..
Sono quello che ha un cane bianco, abito vicino alla scuola elementare di Santorso.
ciao! ci si vede..Gustavo.

Public06/02/2012 21:31:59