Running Service - Allenamento, tabelle e corsa - Winning Program S.a.S.

Per tutti quelli che amano correre

Tutta l'esperienza e la passione di una vita di corsa.
Io apro le strade che gli altri percorrono

Archivio racconti

25/10/2012

Il racconto di Mario - Il metodo “Pizzolato Strummer” - Prima Parte



RUNNERS&WRITERS
Anno 1 - numero 41
Giovedì 25 ottobre 2012

Il metodo "Pizzolato Strummer" - Prima parte

capitolo #1
Genesi

Nell’estate del 2012 un manipolo di 4 trentenni decide di preparare un’impresa fino ad allora per loro impensabile: correre una maratona.

I 4 non sono certo degli sprovveduti e dopo i primi dubbi si informano su “che cosa significhi” esattamente correre una maratona, e quali rischi possa comportare, ma soprattutto si interrogano reciprocamente sul perchè cimentarsi in quest’impresa.

Il percorso di analisi li porta a capire che per tutti i maratoneti la sfida è scoprire i propri limiti e cercare di superarli, ma questo a loro non basta: correre 42 km e 195 metri è troppo facile.
Per un amatore che oggi decida di emulare le gesta di Filippide, il vero traguardo è coniugare l’allenamento allo stress dei doveri lavorativi, è trovare energie per allenarsi senza tralasciare gli affetti, non dimenticando lo spazio per lo svago.

In questi tempi di crisi distrarsi è imprescindibile per la salute mentale:
se ci soffermassimo troppo a guardare la piega che sta prendendo la società ne verremmo schiacciati e forse non mancherebbero solo gli stimoli per correre, ma anche quelli più basilari per vivere.

Proprio questo clima di crisi, economica, etica, spirituale, porta i 4 a forgiare un metodo di allenamento che va oltre quelli tradizionali fino ad ora sviluppati... il metodo: PIZZOLATO/STRUMMER.

La ricerca teorica sull’argomento “corsa” conduce infatti i 4 a scoprire la leggenda della maratona italiana, il profeta Orlando Pizzolato, due volte vincitore a New York, la maratona con la “M” maiuscola, il traguardo più ambito ed agognato ... Vengono presi i primi appunti, tabelle di allenamento, ritmi, distanze, ripetute...

Ma non si accontentano di studiare il campione italiano, le loro indagini li portano fino al lato più oscuro o quantomeno inaspettato della corsa sulla lunga distanza, vengono infatti a conoscenza di un altro individuo capace di portare a termine una maratona, è vero non in tempi da primato ma... privo di allenamento, e in più di una occasione.
La performance assume più spessore quando il personaggio in questione si chiama Joe Strummer, il compianto genio dei Clash, che intervistato svela il suo segreto.
In pratica Strummer corse la maratona non solo senza un minimo di allenamento ma dopo aver bevuto 10 pinte* di birre la notte prima.

Citiamo integralmente per veridicità il testo di un’intervista da lui rilasciata (estratto da: http://www.lamusicarock.com):

“...come lui stesso raccontò in una successiva intervista. Ma quello che colpì veramente fu la sua preparazione, eccone l’estratto originale:

Q: Didn’t you once run in the Paris Marathon?
Joe: Yep. I ran three of them.
Q: Correct me if I’m wrong but is it also true that you never trained for any of them?
Joe: You shouldn’t really ask me about my training regime, you know.
Q: Why?
Joe: Because it’s not good and I wouldn’t want people to copy it.
Q: Don’t make me beat it out of you.
Joe: Okay, you want it, here it is. Drink 10 pints of beer the night before the race. Ya got that? And don’t run a single step at least four weeks before the race.
Q: No running at all?
Joe: No, none at all. And don’t forget the 10 pints of beer the night before. But make sure you put a warning in this article, “Do not try this at home.” I mean, it works for me and Hunter Thompson but it might not work for others. I can only tell you what I do.”

Armati di questa doppia consapevolezza i 4 hanno scelto il loro obiettivo: la maratona popolare di Madrid, 28 aprile 2013. Nei prossimi capitoli aggiornaremo sull’andamento della preparazione, sia in ambito di tempi e km che di pinte bevute.
Non sarà uno scherzo ma per la scienza e lo sport si aprono nuove frontiere.

...

*1 pinta Imp = 0,56826125 litri
  • Il metodo “Pizzolato Strummer” - Seconda Parte - Mario Ginevro (25 ottobre 2012)
  • Il metodo “Pizzolato Strummer” - Terza Parte - Mario Ginevro (28 aprile 2013)
  • Mario Ginevro

    Mario Ginevro: sono un trentenne, corro per divertimento e con tre amici mi sto approcciando all'obiettivo della Maratona, precisamente Madrid 2013.
    Durante la ricerca di informazioni sull'argomento sono capitato anche in questo sito, scoprendo tra l'altro la interessante sezione "Runners and writers".
    Orlando è casualmente co-ispiratore di questo nostro progetto 42 km 195m, ecco perché ho pensato di scrivere questo pezzo...



    Allegati

    Commenti

    Pizzolato Strummer

    Curioso questo metodo Strummer, veramente punk! Se poi pensiamo ad altre rock star che dopo una vita sregolata e piena di alcol e droghe hanno la forma fisica di gente come Mick Jagger, Ron Wood, Steven Tyler, Iggy Pop o Keyth Richards forse c'è qualcosa di misterioso ma vero. Ma a noi che non siamo rock star conviene allenarci e basta. Lo dico pure come maratoneta e autoproduttore di birra! :-)
    Pierstefano (Roma)

    Public29/10/2012 18:21:37

    Pizzolato Strummer

    Acido folico, maltodestrine, silicio, riboflavina, calcio…. L’utilizzo di smodate quantità di birra è quantomai indicato nella pratica delle attività sportive di tipologia aerobica, quali la maratona.
    In questo ultimo caso, la sostanza assunta crea anche un senso di euforia che rende indubbiamente leggero e spensierato lo sforzo degli atleti nel compimento dell’impresa. Se Dorando avesse saputo e bevuto! Oggi non sarebbe vivo il ricordo di una tribolazione sovrumana, bensì di una vittoria netta e senza macchia.
    Dott. Sassaroli

    Public31/10/2012 15:19:28

    Pizzolato Strummer

    In gara non ne ho prova, ma il lunghissimo da 35 km, andato via liscio come l'olio, è stato preceduto da un sabato memorabile iniziato con cà del bosco continuato con birra corsa e finito con una boccia di vermentino in due per non mortificare i moscardini in umido.

    Da lì ho capito che c'era più di una speranza per farcela!

    :-))))

    Saetta Maddalena30/04/2013 09:27:53

    Pizzolato Strummer

    Caro Pierstefano: siamo tutti rock star! ; )
    Bevi la tua birra vedrai che incremento di prestazioni... a tutt a birra!!!

    Public03/10/2013 11:38:55