Running Service - Allenamento, tabelle e corsa - Winning Program S.a.S.

Per tutti quelli che amano correre

Tutta l'esperienza e la passione di una vita di corsa.
Io apro le strade che gli altri percorrono

news fino al 2015

29/07/2014

La storia degli omini buffi

Oggi vi racconto una storia: la storia di questi buffi omini.
Prima di diventare direttore della rivista Correre, mi appassionavo a scrivere articoli tecnici nella dispensa da me ideata e registrata con il nome TRAINING NEWS. Ho scritto centinaia di articoli, corredandoli anche con immagini varie. Un giorno chiesi a mia moglie Ilaria di fare alcuni disegni che illustrassero gli esercizi di potenziamento generale, perché il disegno non è mai stato l'espressione migliore delle mie qualità. Ilaria è stata più brava, ma ovviamente non perfetta, e questi omini erano poco più che dei “puffi”. Ricordo che abbiamo riso e scherzato sulle dimensioni delle teste e dei piedi, tanto che nostra figlia (che andava all'asilo) si era proposta lei di rifarli meglio.
Mai avrei pensato che quegli ometti diventassero famosi e che venissero riprodotti in altri documenti, oltre che sulle pagine di quel numero di TRAINING NEWS e sulla dispensa tecnica che da 22 anni (dal 1992) distribuisco ai partecipanti dei miei stages. Sono stati invece fotocopiati, riprodotti e distribuiti ad altri podisti. Che dire? Brava Ilaria, i tuoi omini sono diventati famosi!
Ma non è solo lei a godere di meriti. Io non sono da meno: anche il mio lavoro di allenatore e di personal trainer è imitato e utilizzato da altri “colleghi”. Nel 2000 ho registrato il logo ed il marchio della mia attività, il WINNING PROGRAM, e ho approntato un metodo e un sistema di lavoro personale, che viene riprodotto (ovviamente in maniera impropria ed abusiva). Insomma, il mio operato ORIGINALE - perché da me ideato e sviluppato - viene usato senza nessuna richiesta di autorizzazione.

Persone che hanno frequentato i miei stages hanno potuto constatare che alcuni miei scritti, documenti, tabelle, programmi, slides di powerpoint, persino schede e conferme di iscrizione, fogli informativi finali (compresi i famosi “omini”, addirittura con le note scritte a mano dal sottoscritto!), venivano usati in altri contesti addirittura a me concorrenziali. Ci tengo a sottolineare che questo materiale copiato è tutto di mia proprietà, ed è tutelato dalle normative dei diritti d'autore. Materiale che io ho elaborato in tanti anni di lavoro, di esperienze sia personali che interpersonali, attraverso studi soggettivi e oggettivi di chi ho avuto il piacere di seguire. Sono stati copiati anche stralci del mio libro “Correre... secondo Orlando Pizzolato” e di pubblicazioni a mia firma, senza che ovviamente fosse citata la fonte, e quindi con il chiaro intento di attribuirsi il merito e l'origine.

Il tutto si ripete nell'ambito della consulenza tecnica: tabelle, annotazioni e analisi rispecchiano il mio metodo di lavoro. Lo stesso vale per le newsletter e gli scritti contenuti nell'area riservata del mio sito.
Di violazioni della norma che tutela i diritti d'autore ne ho trovate tantissime, più che sufficienti per incaricare il mio legale di esaminare la questione e procedere con una diffida a proseguire con questo tipo di comportamenti, che risultano aggravati dal fatto che chi copia ha pure frequentato i miei stages e si è avvalso della documentazione messa a disposizione per iniziare una propria attività lavorativa concorrente alla mia. Per assurdo, proponendo il mio stesso metodo di lavoro.

Non è la concorrenza che mi preoccupa, credetemi: devo arginare le iscrizioni agli stages perché ho troppe richieste, limitare la mia consulenza tecnica perché tante persone vogliono farsi allenare da me. Per una volta metto da parte la modestia e con orgoglio ribadisco che le imitazioni spesso non portano a nulla se l'originale è perfetto.
Ognuno ha diritto di fare la propria corsa, ma sempre nel rispetto del lavoro altrui, mettendoci un po' di inventiva magari... e soprattutto senza ingannare chi, affidandosi alle sue mani, è convinto dell'originalità e della bravura di chi spaccia come farina del proprio sacco il lavoro di altri.

Vi chiedo solo di condividere e spargere la voce per limitare i danni (e gli inganni).

Da parte mia, vi terrò aggiornati sugli sviluppi.

Orlando



Allegati

Commenti

Firenze

dalle mie parti c'è un tipo decisamente famoso che copia non tanto il tuo materiale quanto le tue iniziative. Ha cominciato con la newsletter per poi aggiungere anche i racconti. Senz'altro è una grossa mancanza di stile da parte sua

Mencherini Marco30/07/2014 10:58:46

La storia degli omini buffi

L'originale si può solo imitare, caro Orlando... ma resta pur sempre un'imitazione...
Per diversi anni ho ricevuto la tua preziosissima rivista Training News, gelosamente custodita nei raccoglitori azzurri e con grande piacere posso dirti di non aver mai fatto una sola fotocopia a tutela del tuo lavoro e del marchio Winning Program... era il minimo che potessi fare e l'ho fatto!
Un caro saluto a te, Ilaria e alle tue figliole :-)
A presto. Valerio

Public30/07/2014 11:31:38

la storia degli omini buffi

Si possono copiare i libri ed i disegni ma non la competenza, passione e simpatia che trasmetti durante i tuoi stages.
Un caro saluto a te ed Ilaria
Bruno

Public30/07/2014 12:02:41

La storia degli omini buffi

Ciao Orlando, condivido pienamente! nella mia tesi in scienze motorie, sei citato insieme ad Arcelli e Massini nella bibliografia in quanto vi considero i migliori esponenti nazionali del settore corsa.

un saluto
Nicola

Public30/07/2014 13:04:45

omini buffi

io non sono il copione citato perché sono di Pisa, comunque tutte le volte che dico le tue cose i miei interlocutori ascoltano con intersse, ma poi bisbigliano….. come mai su di te , caro stefano, questi consigli non hanno funzionato ?
….battutona…..
ciao a te e Ilaria
stefano,

Public30/07/2014 19:26:56

la storia degli omini buffi

caro orlando,
come si suol dire meglio essere copiati che dover copiare il lavoro altrui,

cari saluti a te ed a ilaria

lucia

Public30/07/2014 19:29:05

La storia degli omini buffi

Ci sono momenti in cui si devono prendere decisioni "pesanti", ma indispensabili. Hai fatto bene ad incaricare il tuo legale ad esaminare la questione. Oggi e da troppo tempo si sono dimenticati alcuni sani principi comportamentali tra i quali l'etica professionale che non é un titolo, ma una fondamentale questione di comportamento serio e rispettoso sia negli ambienti interni come in questi esterni alla propria realtà lavorativa e soprattutto nel non utilizzare il lavoro di altri - come fosse farina del proprio sacco - che ne hanno fatto una professione seria, competente ed apprezzata.
Mi auguro che tra gli "usurpatori" vi siano numerosi personaggi che si sono mossi non tenendo conto delle conseguenze nei propri confronti, tuttavia occorre procedere nei loro confronti almeno con una diffida.
Un caro saluto ed un grazie sempre per i tuoi preziosi aggiornamenti settimanali.
Alfonso

Public30/07/2014 22:26:15

La storia degli omini buffi

Se da una parte c'è il dolo (bene fai a tutelarti), dall'altra c'è la soddisfazione di constatare che di solito si imitano le cose che hanno successo e che sono fatte bene. Poi, al di là dell'indiscutibile professionalità, c'è l'uomo e quello sfido chiunque a imitarlo!

Un caro saluto a te ed a Ilaria

Maurizio

Public30/07/2014 22:52:33

OMINI BUFFI

Si possono copiare i testi, le idee,le tabelle ma tu non sei fotocopiabile , sei unico !!
i tuoi insegnamenti e consigli sono ancora oggi presi ad esempio da chi ha avuto la fortuna di partecipare ai tuoi corsi
Mandi
Flavio

Public31/07/2014 07:00:26

I buffi

Sei un grande, se ti copiano e' solo perché loro non hanno nulla da inventare e ti rincorrono. Quadra avanti non ti voltare.

Public31/07/2014 08:05:25

omini... squallidi

molti copioni molto onore

Public31/07/2014 08:08:58

Omino buffi

Questa cosa l'avevo già notata da tempo
Non so se ti riferisci alla stessa persona che ho pensato io

Public31/07/2014 08:23:59

la storia degli omini buffi

"Non ti curar di loro, ma guardali e passa..." (D. Alighieri)

Public31/07/2014 08:39:57

fai bene a proteggere il tuo lavoro

per quanto mi riguarda ti cito sempre molto volentieri e in merito ti ho dedicato anche una <a href=http://enricovivian.blogspot.it/p/op.html>pagina riepilogativa nel blog</a>

da settimane ho in mente un post su "chi troppo ciuccia" e qui mi offri solida sponda

Public31/07/2014 10:01:16

Tab potenziamento

Utilizzo ancora oggi a distanza di molti anni dal mio ultimo stage ql tabella. E' semplice, chiara ed efficace: deve aver pensato così anche chi l'ha copiata.

Ciao, Ale Saronno.

Public31/07/2014 14:52:16

imitazioni

bravo orlando fatti rispettare!!il mondo va avanti anche cosi, imitare gli altri

Public31/07/2014 14:54:31

omini buffi

Caro Orlando la tua competenza è unica,le tue tabelle per me sono state come il vangelo.Chi copia o tenta di farlo farà poca strada.

Public31/07/2014 16:05:59

"leggermente più velocemente"

... non è certamente bella l'espressione che uso, ma è stata copiata pure questa. Sulla mia pagina Facebook la scansione del documento che viene inviato a chi seguo. Ogni pagina è seguita dalla sua "sorella" copiata illecitamente

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.905057209510994.1073741829.157042777645778&type=1

Pizzolato Orlando31/07/2014 17:12:24

vergogna

A tanti avranno fischiato le orecchie. Questa mancanza di rispetto per me è nella stessa categoria del doping, del tagliare alle gare, ecc ecc. Se non fosse un tema molto serio, direi che sei come la Settimana Enigmistica...

Public31/07/2014 22:44:50

La storia degli uomini Buffi

Ciao Orlando
Io non esco di casa senza il tuo splendido libro che è la mia Bibbia e la rivista correre da quando ne sei responsabile. Ormai conosco il tuo modo operandi e gli altri sono solo secondi, del resto come in pista o su strada...
Ciao Francesco

Public01/08/2014 13:56:16

omini buffi

non temere ! sei unico .... e irripetibile !!!! spero di incontrarti presto, anzi prestissimo, spero ditrovare nella mia incasinattisima vita il tempo di farlo .... ma ti volgio già bene . un abbraccio . patrizia

Public04/08/2014 14:41:42

Deluso

Conosco entrambi i protagonisti di questa vicenda e vorrei esporre la mia opinione.
Stavolta, Orlando, non sono d'accordo con te.
Nulla, veramente nulla da dire sulla tua professionalità e esperienza, ho frequentato più di uno dei tuoi stage, uscendone sempre più motivato, più allenato, anche più felice.
Tuttavia in nessuno dei tuoi stage ricordo di aver mai sottoscritto nessuna dichiarazione di confidenzialità.
Tu ci hai insegnato un metodo, da usare.
E io come altri lo abbiamo usato. Su di noi, per primi e poi diffondendo il verbo.
Io stesso ho parlato ottimamente di te ai miei amici, ho mostrato tabelle, ti ho mandato tanti nuovi runner e tutti sono tornati entusiasti.
Si chiama libero mercato, si chiama passarelavoce, si chiama pubblicità.
Conosco anche il competitor, un ragazzo veramente in gamba, che in pochi anni si è costruito un notevole circolo mediatico, strameritato.
Capace, simpatico, disponibile, carismatico, appassionato, molto umano.
Poi stiamo anche parlando di un ambiente, molto molto chiuso..in cui l'acqua calda non te la puoi più inventare, correre è correre comunque la metti.. insomma le tabelle le trovi ogni settimana anche sulle riviste specializzate, gli esercizi di stretching bene o male sono sempre gli stessi..allora perchè non denunci anche me che ogni mattina ripeto gli esercizi di stretching dei tuoi omini buffi? E che ho passato la tua tabella al mio compagno di ufficio?
Rimango sinceramente molto deluso da tutta la questione.
Credo che in molti abbiano cavalcato il buisness di questo fenomeno in via di espansione, niente di male,anzi, ma ora credo che il valore umano, etico, sociale si stia perdendo.. e vederlo fare anche da te, Orlando, che sei stato e sei il mio mentore, ispiratore, idolo, credi è proprio una delusione personale.

Public08/08/2014 09:16:21

anch'io sono deluso

Caro Uomo Libero,

non mi risulta che tu abbia partecipato ai miei stages con le generalità che hai usato in fase di registrazione al sito. Un uomo libero non ha paura e dovrebbe anche esporre le proprie opinioni rivelando cognome e nome.
Premesso questo, anch'io sono rimasto deluso dal comportamento di questa persona di comune conoscenza, perché è vero che il mercato è libero e c'è spazio per tutti, ma ognuno deve muoversi con le proprie gambe, senza usare il lavoro di altri e violare diritti di copyright, soprattutto a scopo di lucro, usando il mio materiale, e togliendo volontariamente i riferimenti che portano all'origine di tutto.
Questo è plagio.
Visto che la richiesta di tanti è di fare nome e cognome della persona e tu hai capito di chi si tratta, fai tu il suo nome, così potrai anche liberamente difenderlo.

Pizzolato Orlando08/08/2014 11:59:34

Quale passione?

Orlando
la concorrenza non può che aumentare il tuo valore, tu stesso, nel rimetterti in gioco non puoi che migliorarti.
Il difendere la propria attività è giusto caspita, la tua esperienza e conoscenza non ha eguali, ho già detto.. ma.. io punterei più sul rafforzare la mia proposta (che sembra non risentirne minimamente..e questo lo posso confermare..visto gli stage sempre a posti esauriti) più che ad averne il monopolio..
Allora per coerenza, se accetti che la tua popolarità ti apra tante porte, non puoi poi proclamarne l'esclusiva! Altrimenti perchè non denunci anche il giornale di cui sei direttore? Anche lì racconti episodi, fai consulenza, scrivi tabelle..
Non spetta a me fare nomi, io vedo solo un gigante che trema al cospetto di una formica..e mi chiedo perchè.
Ed emerge in me un'idea sempre più definita ..qui di passione ne è rimasta un gran poco..qui vedo solo tanto attaccamento al Dio denaro..

Public08/08/2014 13:25:02

proprio una delusione... stavolta nostra

Orlando non ha mai detto di volere il monopolio e nemmeno l'esclusiva, anzi. Solo di voler tutelare il suo/nostro lavoro.
Porte aperte a chi vuole seguire le orme, ma - ripeto - lo faccia con farina del suo sacco, non con la nostra.
Se non avesse ancora passione nel fare il suo lavoro, di certo non sarebbe ancora qui.
Speravo avessi il coraggio di dire chi sei, ma non importa: ci sono arrivata comunque. Anni di lavoro passati nel web mi hanno aiutata a capirci qualcosa...
ciao M.C.

Fedeli Ilaria08/08/2014 17:39:39

Tabelle (foto)copiate?

Io seguo da qualche anno le tabelle pubblicate sul libro di Orlando, per preparare mezze e 10k. Non mi sono mai fatto seguire in modo specifico né da Orlando né da altri.
Conosco un paio di runner che si fanno prepare le tab da un allenatore/tecnico Fidal, zona Milano, sulla quarantina (quarantunina...), con pagina FB molto seguita...
Tempo fa ricordo che parlando con uno di loro, gli dico: sai stasera devo fare un tal allenamento e lui: anche io! Possiamo farlo insieme, oppure dopodomani, che devo fare le tali ripetute... ma va?! Gli faccio: anche io!
Ma guarda te che coincidenza!!!
Ora, va bene che alla fine le tipologie di allenamento son quelle, ma pagare per farsi fare un programma identico (o molto simile..) a quello che puoi trovare au un libro non mi sembra il massimo..... CHISSÀ SE È LUI!!!

Public22/08/2014 14:20:42

come Veronico...

Anch'io ho capito di chi si tratta, spero Orlando che tu prima o poi faccia il nome perché non è giusto non solo per te ma anche per chi è stato raggirato.
Non devi pensare di tutelare solo il tuo lavoro ma anche noi podisti. Un paio di amici ci sono davvero rimasti molto male.

Public23/08/2014 18:48:51

manca la firma...

.. scusa, non mi sono firmato.

Matteo Bianchetti

Public23/08/2014 18:51:44

le mie stesse iniziali...

... ma non sono io!!!
Se non lo fai tu il nome, tra un po' lo faccio io...

Antonio Grimaldi

Public24/08/2014 10:32:35

alt agli inganni.

Ho partecipato a uno stage di Orlando ed è stata un 'esperienz ea bella e interessante. in quella occasione ho potuto constatare la professionlità ma anche la capacità di relazione umana. Sono molto dispiaciuta per questa disavventura. Credo che Orlando debba procedere sul piano legale e informare anche i podisti di chi si tratta attraverso la posta privata. sono contrarissima alle gogne mediatiche ma i truffatori vanno individuati subito per evitare raggiri ad altri.An il che a me è capitato di subire il fascino di proposte di allenamento on line ma dopo lo stage a Chia non cerco scorciatoie. Condividerò e divulgherò come hai chiesto. Saluti cordiali e buon lavoro a tutti.

Public07/09/2014 14:04:34

Viva la sportività e viva la libera competizione

Caro Orlando, Cari Amici Runner,
Sinceramente da un ex-campione di sport e sportività, e da sportivi quali siete tutti voi che scrivete, non riesco a concepire questa campagna mediatica anti-sportiva.
Fatico davvero a credere che tutti stiate attribuendo ad un foglio Excel e ad alcune immagini, la capacità miracolosa di trasformare un semplice runner in un COACH!!!
Sapete tutti benissimo quali sono le capacità personali e professionali che un COACH deve mettere in campo per essere tale ed essere ritenuto tale, come mi pare di capire, da una moltitudine di persone/atleti. E’ quindi evidente che il coach preso di mira, in realtà, non è tale per un template excel e un disegno con quattro figurine, ma lo è in quanto espressione di professionalità, capacità personali e umane.
Ahimè, come ha già scritto qualcun altro, e come forse pensate in tantissimi credo che dietro ci sia solo una lotta per il business e niente più, purtroppo!!!
Per l’amore che noi tutti runner abbiamo per questo sport e per la sportività che è insita in ognuno di noi auspico che questa “buffa” campagna mediatica anti-sportiva e - di nuovo ahimè - dettata da sole logiche di business, finisca e che le energie di tutti siano da subito orientate alla corsa e magari a campagne sponsorizzanti opere di bene e non denigratorie.
Viva la sportività e viva la libera competizione!!!

Public08/09/2014 16:22:14

per favore firmatevi

Abbiamo lasciato questa pagina libera ai commenti, ma per educazione chiedo che vi firmiate se lasciate un commento.
A ac26.runner@gmail.com rispondo: il coach in questione può essere bravo quanto vuoi, ma non è onesto se ha rimosso la fonte dei documenti che copia, e non solo miei, anche di altri autori di fama mondiale. Se è bravo viaggia sulle sue gambe e non ha bisogno di utilizzare materiale di altri. Quello che vedi pubblicato qui e su Facebook è nulla in confronto a quello che ha spacciato per suo.
E comunque basta solo che lo ammetta pubblicamente, cosa che non vuole fare. Chissà perché?

Pizzolato Orlando08/09/2014 16:52:25

il nome lo faccio io

anch'io sono stufo, perché il coach in questione fa anche il saccente e si fa bello per quello che ha fatto finora. E poi che non si parli di business, perché lui ha fatto delle sue tabelle il suo lavoro unico. Con la differenza che ha pure scopiazzato. Ho amici che qui non vogliono apparire ma ne sono rimasti molto delusi, e si stanno coalizzando per chiedere pure i danni. Sono stati truffati perché hanno pagato a lui un servizio riciclato.
Queste tabelle e i documenti che le accompagnano le ho viste io e sono firmate Running4you by A.G.

io mi firmo, senza problemi: Antonio Grimaldi

Public08/09/2014 16:53:40

nessun problema a firmarmi

Cara Ilaria, nessun problema a firmarmi, però, per onestà intellettuale, devi ammettere che un template excel, alcune “immagini buffe” e qualche riga presa da lì o da altri libri non fanno sì che si crei un coach così tanto bravo da impensierire un mito come Orlando.
Sarò un sognatore … del resto sono un runner … ma amerei vedere una competizione più sana e meno dettata dal “doping” del business … basta colpi di scena annunciati … basta con le chiamate al linciaggio ... direi basta.
Viva la sana competizione!
Angelo Cislaghi

Public08/09/2014 17:14:33

Forse ho capito anch'io...

Ciao Orlando,
appoggio in pieno quello che scrivi su questa questione. Se uno ha idee proprie o metodi diversi è giusto poterli esternare, se invece copia idee altrui..avrebbe potuto benissimo starsene in ufficio e fare per passione tabelle gratis agli amici e amici degli amici.

Sabrina R.

Public08/09/2014 23:05:07

per Angelo

Angelo,
come ti ho già detto non si tratta solo di "un template excel, alcune “immagini buffe” e qualche riga presa da lì o da altri libri", ma c'è ben altro. E TANTO. Orlando non è impensierito, ma seccato e arrabbiato, perché ha creato qualcosa che qualcun altro spaccia per suo. Per la stessa onestà intellettuale che tu chiedi a me, il coach in questione dovrebbe ammettere di averlo fatto almeno fino alla lettera di diffida, e se questa non fosse mai arrivata, sono convinta che avrebbe continuato tranquillamente ad usare il materiale nostro. Tu sai quanto ci ho messo io ad approntare per Orlando la scheda di excel che il tuo coach usa, con tutti i calcoli e le impostazioni collaudate da mesi? Tu sai cosa c'è dietro all'organizzazione di uno stage o alla preparazione di una dispensa? Con Orlando abbiamo inziato nel 1992, e di anno in anno abbiamo affinato il lavoro, lo abbiamo perfezionato a nostre spese, con i nostri errori e le nostre esperienze. Lui ha preso il tutto bello e pronto, confezionato alla perfezione, e non ha cambiato una virgola. Troppo facile credimi per dire che si tratta solo del contenitore di quanto fa. Che lo tolga questo contenitore, e resta ben poco.
Per giudicare un servizio e paragonarlo ad un altro, devi testare e provare entrambi.

Fedeli Ilaria09/09/2014 09:48:14

UNO STRANO ALLENATORE

Per una serie di motivi di salute solo oggi ho potuto riprendere la consultazione del sito e , quindi, ho appena appreso di questa squallida storia.Mi sembra di capire che la persona, ben altro appellattivo mi piacerebbe aggiungere,in oggetto non è residente a Roma e, stranamente, questo mi dispiace perchè sarei molto, ma molto volentieri, andato a prenderlo in calci in culo, e non mi scuso della frase.Orlando, che conosco da poco più di ventanni, non solo rimane un grandissimo atleta ma una persona con una dignità, professionalità e cortesia a dir poco incommensurabili.

Public08/03/2015 17:09:11