Running Service - Allenamento, tabelle e corsa - Winning Program S.a.S.

Per tutti quelli che amano correre

Tutta l'esperienza e la passione di una vita di corsa.
Io apro le strade che gli altri percorrono

febbraio 2015

21/02/2015

Tokyo 2015

E' in programma domani la prima maratona del gruppo delle Major's. A Tokyo sono al via una serie di nomi noti, su tutti il campione olimpico di Londra e campione mondiale a Mosca, l'ugandese Stephen Kiprotich. In corsa doveva esserci anche il kenyano Geoffry Mutai, ma ieri ha dato forfait. L'avversario più accreditato per contrastare Kiprotich è l'etiope Tsegaye Kebede.
Dei due maratoneti in questione ho ripreso l'analisi dell'indice prestazionale che avevo dedotto lo scorso autunno (Kiprotich 95,8; Kebede 96,1). Tra i due non c'è sostanziale differenza, nel senso che al meglio del loro potenziale potrebbero correre in 2h03'45” circa (+/-15”). Non ci sono elementi tecnici e fisiologici che li dividono in maniera sostanziale. Sarà quindi un bel duello, nel quale potrebbe inserirsi Tariku Bekele (fratello di Kenenisa), ma all'esordio non penso che sia in grado di correre già a livello di 2h05', l'obiettivo cronometrico dichiarato dagli organizzatori. Ma non si sa mai quale sarà il verdetto della strada. Il record del percorso è di 2h05'42” (Chumba 2014, anche lui in gara domani). Il vento contrario nel tratto finale della gara tende di solito a condizionare il rendimento. Domani prevista pioggia; 11° gradi e vento a 25km/h.




Allegati

Commenti