Running Service - Allenamento, tabelle e corsa - Winning Program S.a.S.

Per tutti quelli che amano correre

Tutta l'esperienza e la passione di una vita di corsa.
Io apro le strade che gli altri percorrono

aprile 2015

17/04/2015

Meb Keflezighi in gara a Boston - Analisi tecnica

Meb Keflezighi ha dichiarato di essere pronto a difendere la propria vittoria conseguita lo scorso anno a Boston. Afferma di essere in buona forma e quindi è giusto dargli credito.
Per essere però più specifici, ho elaborato il suo “indice prestazionale”, che vale 94,6.
Il suo attuale VO2max è però inferiore a quello dello scorso anno di un paio di punti (75,7 contro 78,4 del 2014). Se per un fisiologo il dato del VO2max ha un certa rilevanza, non lo è invece più di tanto per un tecnico da campo, che invece si affida ad altri elementi fisiologici più specifici.
Ho quindi analizzato la sua attuale potenza aerobica ed anche in questo caso si rileva una leggera perdita di efficienza: è scesa a 20,5km/h dai 20,9 dello scorso anno.
L'altro aspetto fisiologicamente rilevante per ottimizzare il proprio rendimento nelle gare aerobiche è l'indice metabolico: in questo caso il valore è eccellente (2,36), come pochissimi altri maratoneti.
In definitiva, se Meb sarà in grado di correre la gara perfetta, non perdere tanta potenza ed efficienza lungo l'impegnativo percorso, specialmente nelle Newton's Hills, potrebbe correre in 2h09', ma non sotto questo tempo (lo scorso anno vinse in 2h08'37”).
Penso però che potrà correre in 2h09'30”, e non tanto meglio.



Allegati

Commenti