Running Service - Allenamento, tabelle e corsa - Winning Program S.a.S.

Per tutti quelli che amano correre

Tutta l'esperienza e la passione di una vita di corsa.
Io apro le strade che gli altri percorrono

Allenamento e tabelle

13/10/2015

Iniziare a correre

Salve a tutti. Sono una giovane studentessa, mi rivolgo ai runners più esperti, ma non solo, per qualche consiglio.
Da questa primavera avevo cominciato a correre, riuscendo a raggiungere dei buoni livelli, almeno per me che lo faccio in modo davvero amatoriale e più che altro come Modo per tenermi in forma e svagarmi. Ero riuscita ad arrivare a correre un'ora di fila, con una velocità, che so che per molti di voi è ridicola (9,3km/h circa in media), ma a me dava molte soddisfazioni e sulla quale riuscivo anche a fare delle variazioni tipo hiit non del tutto indifferenti.
Poi a causa di uno stacco dovuto a problemi di salute e soprattutto a periodo di esami universitari, in due mesi sarò riuscita ad andare a correre circa cinque volte è tutto ciò che avevo guadagnato....puff, sparito! Inutile dire che questa cosa mi ha molto demoralizzata: ora tutte le volte che provo a ripartire sono stanchissima, ho tipo un blocco mentale (e forse anche fisico?) e non so bene come riapprocciarmi alla corsa anche se voglio a tutti i costi ripartire!
Vorrei chiedere se , prim di tutto, è una situazione comune e come si possa affrontare, se ci sono delle tabelle e/o oro grammi che posso prendere in mano, per non andare così allo sbaraglio"
P.s. Purtroppo posso correre solo in palestra sul tapis roulant e forse neanche questo è molto di aiuto, ma sono cause di forza maggiore...

Aspetto consigli da tutti voi, e perdonatemi se dico cose o ho postato il tutto in una sezione sbagliata, perché sono nuova e inesperta!
Grazie mille :)

Alimazzocchi



Allegati

Commenti

iniziare a correre - risposta

Ciao, Inanzitutto vorrei dirti che se il senso di stanchezza è diffuso, cioè non solo quando vai a correre, forse è meglio che fai delle analisi per controllare se i tuoi valori siano ok, di solito la stanchezza è dovuta a forma di anemia o di non un perfetto stato di salute.
Se invece ti viene un blocco solo quando vai a correre, probabilmente vedi la corsa come un imposizione e non come quello che dovrebbe essere, cioè uno sfogo salutistico a una vita sempre di "corsa" scusa il gioco di parole.

Io ho ripreso a correre da poco più di 3 anni dopo circa 20 anni di inattività, (una volta correco a ritmi anche importanti poi mi è venuta una specie di nausea per quello che era lo sport ), ho raggiunto il peso record di 105kg per 169 cm scarsi di altezza. Adesso corro la maratona in meno di 3 ore e mi sento grasso se arrivo a 68kg (sono sceso anche a 62kg ma mia moglie dice che gli sembro un anoressico ). Anche a me qualche volta risulta difficile andare a correre, mi avvilisco perchè da piccolo correvo a certi rtmi che adesso neanche col binocolo li vedo) ma poi penso alla corsa come uno sfogo e non come un impegno, penso a come ero e a come sono adesso e come mi sento dopo una bella corsetta, fatta solo come sfogo quindi a passo turistico non sempre a tirare e respirare come un mantice, in poche parole penso a me stesso.
Sulla rivista correre a volte ci sono articoli su una nuova figura chiamata il running motivator, ti invito a leggere qualcuno di questi articoli. molto interessanti per chi comincia e per chi ricomincia.

Odisseo13/10/2015 14:33:04

grazie!

Grazie mille della risposta! Proverò a fare delle analisi e anche a leggere gli articoli suggeriti! Volevo chiederti: tu come hai fatto a riprendere? Cioè hai usato delle tabelle e/o degli allenamenti specifici? 
Grazie

Alimazzocchi13/10/2015 14:42:39

dico la mia...

scusate se dico anche la mia...
gli esami del sangue sono spesso un ottimo strumento per conoscersi. per esempio anch'io tempo fa accusavo stanchezza. ho fatto le analisi e ho scoperto che ero carente nel ferro. ho preso sotto controllo medico il ferrograd e sono tornata come nuova :)
inoltre anche il cambio di stagione può influire sulla sensazione di "mosciaggine". in questo aiutano, nella mia esperienza, i multivitamici/multiminerali (io prendo il multicentrum in primavera e in autunno, quando cambiano le stagioni).

per quanto riguarda la ripresa dell'attività, la cosa più consigliabile è alternare corsa e cammino, anche per brevi tratti, allungando sempre di più i tempi. ci sono varie tabelle sparse per il web, se cerchi "iniziare a correre".
esempio: 3 volte la settimana, 1 minuto corsa 1 cammino alternati per 5-6-7 volte e così via. pian piano il tuo corpo si riabituerà al movimento e "romperai il fiato". buone corse! :)

Elena13/10/2015 14:43:34

ripresa

Diciamo che se fai ricerche su questoforum vedrai che il maestro Pizzolato, anche se secondo me contro i suoi interessi, risponde a molte domande che gli vengono fatte ed è facile poi crearsi allenamenti quasi su misura.
Diciamo che quando ho cominciato a correre un'oretta senza relativa fatica, ho poi fatto qualche gara, dopodiche mi ha preso la malattia agonistica e quindi per migliorare oltre alle riviste ho comprato il libro di Pizzolato. Poi dipende tu cosa vuoi fare, stare in forma, gareggiare, fare una maratona, un ultra ecc. ecc.

Odisseo13/10/2015 17:06:32

ripresa

La fase di deallenamento, vale a dire la perdita di efficienza degli organi correlati alle prestazioni di resistenza inizia già dopo tre giorni di riposo completo. Puoi capire quindi che quando la durata si estende e/o si corre in maniera irregolare, la perdita dell'efficienza fisica è considerevole, circa il 10% ogni settimana.
A scadere subito sono alcune situazioni fisiologiche specifiche come la chiusura dei vasi capillari, la perdita degli enzimi aerobici e già questo porta ad un rallentamento di qualche secondo a chilometro. Quando la perdita di efficienza si estende alla capacità dei muscoli a sopportare e smaltire l'acido lattico, il cuore perde tono e pompa meno sangue in circolo ed anche i muscoli perdono capacità contrattile, il rallentamento dei ritmi di corsa è rilevante.
Si dice che per ogni seduta di CL persa ne servano 2 per tornare efficienti come prima, e che per ogni seduta specifica (corsa media, corto veloce, ripetute eccetera) ne servono 3, si può ben capire quanto tempo serve per ritrovare l'efficienza che si aveva prima.
E' quindi sempre meglio sforzarsi di mantenere un regime minimo di allenamenti, vale a dire correre una volta ogni tre giorni, anche per poco tempo.

Orlando14/10/2015 09:24:33

abbassa l'asticella

Il mio consiglio é più generico(cioè applicabile a più sport): nella ripresa é importante abbassare l'obiettivo, non migliorare la prestazione.
Troppo spesso si calibra male l'obiettivo, ritenendo di dover partire in poco tempo da dove si era rimasti.
E questo può provocare un circolo vizioso, che conduce all'abbandono.
Io lo sto sperimentando con il nuoto da anni :-(

Nico16/10/2015 07:59:46

congratulazioni anche tu sei una runner!

Innanzi tutto CONGRATULAZIONI! anche tu sei una runner, con i lati positivi e negativi. I lati positivi sono le soddisfazioni, quelli negativi...ecco capita a tutti di sentirsi come ti senti ora!

Per prima cosa devi essere fiera di tutti i tuoi traguardi, la corsa e' bella perche' la prima persona con cui si compete e'se stessi. Anche un podista lento e'un podista!

Io aggiungerei alcuni piccoli "trucchetti" che funzionano per me.
1. Se corri nel tapis roullant (trademill) puoi provare degli allenamenti che hanno variazioni di velocita'e pendenza e alla fine dell'allenamento ti sei pure divertita, non ti focalizzare nel tempo in cui percorri ma nella prestazione.
2. A volte a me aiuta ascoltare dei podcast, ce ne sono tanti in italiano e inglese. Sono molto belli quelli della feltrinelli e se parli inglese io consiglio SERIAL o RadioLab. Il tempo vola e ti diverti.
3. La corsa lunga settimanale prova a farla all'esterno. E'molto piu' piacevole
4. Se puoi, vai a correre un amico/a che condivide questa passione, avendo qualcuno che ti aspetta sara'piu'facile andare ad allenarti
5. Iscriviti ad una corsa, sarai piu'stimolata a non saltare gli allenamenti se hai un traguardo da raggiungere
6. Ricordati di non saltare gli sprint. Sono importanti per migliorare la velocita
7. Ricordati di divertirti!


Ancora brava e non mollare

FedeCina19/10/2015 10:55:18

RICOMINCIARE

Ho subito incidenti di una certa serietà. Corro con una placca e 2 chiodi di titanio in un femore..
ricominciare è sempre duro. Escluse patologie Serie? La borsa con l'occorrente per correre deve essere sempre pronta. Allenati non gareggiare. Sei tu l'unico avversario che hai . Ricordati correre ci fa diventare sempre più belli e simpatici, ho 62 anni e sono strafico

Anonimo19/10/2015 16:08:48

Riprendere a correre

Buon pomeriggio a tutti, vorrei aprofittare di questa sezione per porre un piccolo quesito. Ho 37 anni, sono alto 182 cm e peso 76 kg e sono fermo da due anni (ero arrivato a pesare 67 kg....ma ero troppo magro secondo me). Nell'arco dei due anni precedenti facevo 3 uscite settimanali da 8/10 km ciascuna.
Ora il mio obiettivo è riprendere questa fantastica attività che ho erroneamente interrotto per puntare magari a fare una 10km o una mezza maratona nel 2017.
Cosa mi consigliate per poter riprendere bene evitando infortuni e sovraccarichi da "troppo entusiasmo". Grazie a chiunque voglia darmi preziosi consigli.

Michele28/12/2016 17:23:57