Running Service - Allenamento, tabelle e corsa - Winning Program S.a.S.

Per tutti quelli che amano correre

Tutta l'esperienza e la passione di una vita di corsa.
Io apro le strade che gli altri percorrono

Fisiologia e salute

09/11/2015

Fascite plantare

salve a tutti. Sono fermo per fascite plantare. Qualcuno ha qualche suggerimento per aiutare e velocizzare la guarigione? grazie mille. Saluti
Vincy



Allegati

Commenti

fascite

Onde d'urto, infiltrazioni e controllo dell'appoggio. Oltre al riposo ovviamente

michele belardinelli09/11/2015 12:51:48

FASCITE PLANTARE

Dovrai avere molta pazienza.... io ho patito per quasi un anno ed ancora tutt'oggi ogni tanto si fa sentire!
Ho provato le solite terapie (onde d'urto, tecar....), ma con scarsi risultati! Il riposo, ghiaccio e streching sono la miglior soluzione e poi quando riprenderai ti consiglio di sostituire le solette delle scarpe da corsa con modelli specifici e aggiungi una soletta NOENE da 2mm.

Tiziano09/11/2015 12:58:35

fascite

Riguardo alla "fascite" innanzitutto ci si deve intendere sul termine, che indicherebbe una patologia ben precisa, ma il termine non è del tutto improprio anche in altri casi... infatti indicherebbe un'infiammazione della fascia plantare, ma quando c'è un problema in zona (ossicini, legamenti...) la zona limitrofa si infiamma comunque.
Ad ogni modo, a parte il mio caso, ho delle esperienze indirette di molti amatori che hanno avuto delle microfratture, che in effetti non sono rare: i raggi X solitamente fanno fatica ad evidenziarle, meglio può fare la risonanza magnetica.
Le cose da me fatte, in sequenza, per una fascite plantare ad entrambi i piedi, concentrata nella zona calcaneare, causata da un'estensione traumatica in fase d'atterraggio dopo un salto:
- verifiche rx e risonanza magnetica ad escludere fratture e speroni
- antiinfiammatori
- plantari di vario tipo
- infiltrazioni di ozono (con leggero miglioramento)
- ultrasuoni
- tecar
- laser
- elettro stimolazione
- k-taping
- onde d'urto (fatte solo al dx, con leggero miglioramento, ma non definitivo, anzi poi leggera regressione, con invece contemporanea "guarigione" del sx non trattato)
- fibrolisi (deciso sollievo/miglioramento)
- ultimo conclusivo intervento con infiltrazione mista ozono/cortisone (solo a dx)

Confesso che il tutto è durato più di un anno, durante il quale ho continuato comunque con il classico ghiaccio e stretching (dopo eventuali corse o sforzi del piede, disinfiammo sempre con ghiaccio e ice-massage: utilissimo il rotolamento di una bottiglietta ghiacciata sotto il piede e la stessa operazione con una pallina da tennis e/o da golf).

Non saprei dire quali tra tutti gli interventi siano stati i migliori o se anche il solo passare del tempo bastasse. Di certo gli ultimi interventi di fibrolisi con l'aiuto di infiltrazione conclusiva sono stati i migliori per il mio caso.
Ripeto, però, che dipende anche dall'eventuale causa scatenante: se ci sono speroni, a parte l'intervento chirurgico, le onde d'urto sarebbero particolarmente indicate, per il resto, streching e distensione manuale o con pallina o "punteruoli arrotondati" sono la prassi anche per prevenzione.

Siro09/11/2015 13:03:06

fascite plantare

Il mio problema risolto con 15 sedute con il laser e massaggi e 10 giorni con infiammatori, poi x 20 giorni solo camminato partendo da 2 km a 8 km in base alle senzazioni o il dolore. Poi iniziato con corsa e cammino dopo sette mesi corro dai 60/70 km a settimana senza dolore. In bocca al lupo per la guarigione e buona corsa.

Zambelli Vincenzo09/11/2015 13:22:29

fascite

dopo tanta tecar, ghiaccio e massaggi a me e' servito un plantare fatto dal mio ortopedico e dopo quasi 2 anni di fermo ho ricominciato a correre nelle 2 settimane successive. il plantare mi ha salvato. ciao e in bocca al lupo. Paolo

Paolo09/11/2015 18:41:52

su facebook

alcune persone hanno lasciato un commento su Facebook: https://www.facebook.com/orlandopizzolato/posts/1183888034961242

ilaria11/11/2015 08:05:46