Running Service - Allenamento, tabelle e corsa - Winning Program S.a.S.

Per tutti quelli che amano correre

Tutta l'esperienza e la passione di una vita di corsa.
Io apro le strade che gli altri percorrono

novembre 2015

14/11/2015

Curiosità sul VO2max

La determinazione del massimo consumo di ossigeno (VO2max), rilevato con vari metodi di laboratorio che prevedono tutti test incrementali, consente di identificare il potenziale aerobico di un atleta.
In ambito podistico valori molto buoni sono classificati oltre 80ml/min/kg.
Tra i corridori che hanno rilevato valori molto alti ci sono Dave Bedford (85ml/min/kg) primatista mondiale dei 10 mila metri, e John Ngugi (anche lui a 85ml/min/kg) plurivincitore del campionato mondiale di corsa campestre.
Il valore massimo rilevato su di un podista è di Matt Carpenter, vincitore e detentore del record della corsa in salita Pikes Peak: 92,0ml/min/kg.
Per curiosità, lo spagnolo Kilian Jornet ha un valore di 89,5ml/min/kg.
Ma il valore massimo mai registrato su un essere umano è 97,5ml/min/kg, ed è del ciclista svedese Oskar Svendsen (a 21 anni).
A livello femminile, il dato più alto sinora registrato è quello della maratoneta americana Joan Benoit, con un valore di 79,6ml/min/kg.



Allegati

Commenti

curiosità VO2max

a livello fisiologico, quando si arriva al massimo consumo di ossigeno? a che % rispetto ad esempio alla FC SAN? il VO2max indica solo un parametro fisiologico o indica anche un"passaggio" tra due meccanismi fisiologici?

FabrizioC14/11/2015 13:37:58

VO2max

Si arriva al VO2max quando l'atleta non è più in grado di aumentare il consumo di ossigeno.
Rispetto alla FC di soglia, il VO2max di solito è superiore del 5%, indicativamente da 5 a 10 battiti, ma per i soggetti poco allenanti (bassa soglia anaerobica) i valori possono essere superiori.
Non indica alcun passaggio fisiologico.

orlando14/11/2015 16:50:06