Running Service - Allenamento, tabelle e corsa - Winning Program S.a.S.

Per tutti quelli che amano correre

Tutta l'esperienza e la passione di una vita di corsa.
Io apro le strade che gli altri percorrono

novembre 2015

19/11/2015

Preparazione invernale

Da ieri ho iniziato il modulo di allenamento invernale, o il cosiddetto periodo di costruzione. Si può affermare che in questo caso lo sviluppo della resistenza di base coincide anche con la stagione climaticamente tipica del periodo autunnale/invernale, anche perché ho in programma di ripetere il modulo per 4-5 volte. Nella mia programmazione non ci sono obiettivi agonistici, ma solo la ricerca di specifici livelli di efficienza aerobica, prima di tornare a finalizzare la preparazione alle corse di mezzofondo (3, 5 e 10km).
Per questa nuova programmazione ho delle idee metodologiche particolari, che si discostano dai metodi classici e sviluppate con stimolanti letture ed approfondimenti dell'ultimo periodo. Per varie circostanze ho recentemente avuto contatti con altri tecnici e in queste discussioni, al di là di informazioni di circostanza, ho elaborato idee metodologiche da sperimentare.
Sono elementi tecnici che sto sviluppando da qualche tempo e che porteranno anche ad un rinnovo della programmazione tecnica che presenterò nella stagione di stage 2016, quella che festeggia il 25° anno di attività.



Allegati

Commenti

anticipazione

Una piccola anticipazione......? ;-)))))

Tiziano19/11/2015 17:40:05

Anticipazione

Mi aggiungo nel manifestare curiosità e nel richiedere un' anticipazione... Visto che è tempo di preparazione e che avevo intenzione di seguire le indicazioni del suo libro!

Stefano23/11/2015 12:46:29

Stage

Ragione in più per ritornare a un tuo stage! Mi iscrivo già a Peschiera......anche se non c'è ancora il programma! 😉

DANSAN23/11/2015 16:25:05

Preparazione invernale e programmazione stage

Preferisco non anticipare nulla perché sono idee che ho sviluppato in base a conoscenze dirette (25 anni di esperienza come personal trainer) e studi fatti nei mesi scorsi.
Si tratta di un'evoluzione metodologica particolare, che differisce un po' sullo stampo che ho applicato finora. I tempi sono maturi per questa evoluzione tecnica, ma si sa che riportare le mie idee su internet è poco produttivo. La vicenda "omini buffi" non è finita ed attendo l'epilogo di questa vicenda prima di fare altre mosse, anche se tutto ciò che sto facendo lo proteggo dalla tutela dei diritti di autore.
In questi mesi mi girano spesso in mente le parole di un noto medico che una volta mi disse "Complimenti, perché di cose ne sai davvero tante. Ma non sei tenuto a dire tutto ciò che conosci". Ed aveva ragione!

orlando23/11/2015 17:35:53

Nuovo Libro ?

Allora non hai altra scelta che scriverlo in un nuovo libro.....

Paolo A.02/12/2015 17:02:19

Van Aaken rivisto e corretto ?

Io ci provo:
Si tratta di un metodo che esclude la parte anaerobica e punta tutto sullo sviluppo aerobico.
Acqua ? Fuochino ?

Paolo A.04/12/2015 20:38:58

Metodo "pentagonale"

No, non è come ipotizzi, anzi è piuttosto lontano dai metodi di Van Aaken e Lydiard, anche se i loro studi hanno determinato il punto di partenza.
E' un metodo, che ho denominato “pentagonale”, che ho evoluto per 1) esperienza diretta di 25 anni con gli amatori 2) da studi recenti che avuto modo di fare e che hanno mi hanno portato e sperimentare su di me questo metodo. Da qui ho evoluto il programma degli stage del 2016 perché ritengo che sia una valida soluzione tecnica da proporre e che penso sarà la base del prossimo libro che vorrei scrive.

orlando07/12/2015 10:53:52

Pentagonale

La ringrazio Orlando della sua risposta,
la parola pentagonale mi fa pensare che sti portando avanti, con metodo e passione, la proposta tecnica che lei anticipa nel suo libro Correre. Non ci resta che aspettare una sua prossima publicazione.
Saluti

Paolo A.07/12/2015 15:00:28