Running Service - Allenamento, tabelle e corsa - Winning Program S.a.S.

Per tutti quelli che amano correre

Tutta l'esperienza e la passione di una vita di corsa.
Io apro le strade che gli altri percorrono

marzo 2016

02/03/2016

90 anni

90 anni

Oggi è il compleanno di uno dei podisti ai quali sono maggiormente affezionato: Sergio Agnoli.
Ho conosciuto Sergio in occasione di uno stage ad Asiago nel settembre del 1995. Già allora era uno dei più forti amatori a livello mondiale, ma non era tanto questa la sua forza, quanto la sua incredibile personalità. Un ottimista contagioso, una persona molto semplice ed ovviamente molto simpatico. Di aneddoti ne conservo tanti, ed ogni tanto li rivivo e li condivido con Ilaria, come quando a 85 anni è venuto ancora ad Asiago guidando la sua Panda da Roma
Sergio potrebbe essere nostro padre (ha un anno in più di mia madre), ma difficile vederlo nell'ottica di un genitore. Sergio è invece un grandissimo amico, che oramai incontro solo all'Expo della maratona di Roma, dove mi racconta sempre qualche simpatico aneddoto.
Quando lo vidi correre la prima volta ad Asiago, durante il test Conconi, ammirai la sua incredibile meccanica di corsa. Allora, a 71 anni, correva come un ragazzo di 25: la sua falcata era sempre stata uno spettacolo di efficienza, tanto che lo definii da subito come "il keniano bianco".
Da podista ha vinto 8 titoli mondiali e 11 di campione europeo di categoria.
A 70 anni ha finito la maratona in 3h01'23", a poche decine di secondi dall'allora primato mondiale e a 65 anni aveva corso in 2h58'04".

Questi sono numeri importanti, ma anche quello di oggi non lo è di meno. Tantissimi auguri Sergio.



Allegati

Commenti