Running Service - Allenamento, tabelle e corsa - Winning Program S.a.S.

Per tutti quelli che amano correre

Tutta l'esperienza e la passione di una vita di corsa.
Io apro le strade che gli altri percorrono

Fisiologia e salute

09/05/2016

Frequenza cardiaca al mattino

Premetto che il 90% dei miei allenamenti si svolge alle 6 di mattina ma quelle poche volte che lo faccio nel pomeriggio la mia FC è più alta di circa 10 bpm. Succede anche a voi?

datinog



Allegati

Commenti

credo sai normale...

Credo sia normale, al mattino presto il corpo non è ancora ben sveglio e il cuore fatica a raggiungere la fc max

Roberto10/05/2016 10:21:43

anche a me

sì, succede anche a me. La mattina faccio molta fatica a mettermi in moto, e pur avendo il fiato corto, le pulsazioni non salgono!

Anna10/05/2016 10:34:01

E' normale

Anche io ho l'abitudine di allenarmi la mattina appena sveglio, verso le 5.30, e quelle poche volte che sono costretto ad allenarmi di pomeriggio noto che ho i battiti più alti, almeno 5-10 al minuto, e faccio molta più fatica rispetto alla mattina..

Pino10/05/2016 13:00:19

se poi fa freddo....

anche per me la frequenza è più bassa al mattino, d'inverno poi non ne parliamo. sembra che il cuore sia intirizzito dal freddo! ma penso sia normale, anche se non conosco il motivo fisiologico

Roberto12/05/2016 16:27:18

Frequenza cardiaca e sollecitazione ormonale

l mattino presto la sollecitazione ormonale del cuore è inferiore rispetto ad altri momenti della giornata, anche se si è abituati a correre sempre alla stessa ora. In questo caso il lavoro fisico risulta condizionato, ed il rendimento è leggermente inferiore rispetto al proprio potenziale. La situazione ormonale più favorevole per il corpo sarebbe quella del primo pomeriggio, sebbene il picco minimo del ciclo del testosterone avviene verso le 18, e questo ormone è un forte stimolatore del rendimento fisico.

E' quindi normale che al mattino presto non si riesca ad arrivare a regimi massimi del lavoro del cuore. Di conseguenza, i muscoli ricevono meno sangue (e quindi ossigeno e materiale energetico) e di solito il rendimento al mattino (ritmi di corsa) è leggermente inferiore al pomeriggio. C'è quindi un aspetto fisiologico non ottimale (FC massima inferiore) ma anche un aspetto positivo perché i muscoli compensano questo deficit sviluppando una maggior capacità di estrarre e sfruttare l'ossigeno.

In ogni caso, tutti i corridori africani svolgono la seduta più impegnativa alle 6 del mattino.

orlando13/05/2016 07:59:23