Running Service - Allenamento, tabelle e corsa - Winning Program S.a.S.

Per tutti quelli che amano correre

Tutta l'esperienza e la passione di una vita di corsa.
Io apro le strade che gli altri percorrono

Fisiologia e salute

22/09/2016

Ernia inguinale

Salve runners: secondo voi è possibile allenarsi in attesa dell'operazione chirurgica all'ernia inguinale? Grazie

Massi60



Allegati

Commenti

hai chiesto...?

Hai chiesto al medico? Chi meglio di lui ti può rispondere?

Clara22/09/2016 14:47:10

subito intervento!

ciao Massi,
non so di che entità è l'ernia, ma io fossi in te mi farei subito operare. Mio fratello ha subito questo intervento dopo mesi di sofferenza, usava una mutanda apposta per contenere l'ernia ed aveva una paura terribile di farsi operare. Quando non ce l'ha fatta più ha deciso di sottoporsi all'intervento, che è stato molto veloce in anestesia locale, e in un mese circa era di nuovo in corsa! La sua considerazione finale è stata: "L'avessi deciso prima!!! Quanta sofferenza per nulla!"

Romano22/09/2016 14:53:53

Grazie Romano, ho pensato anchio sia la cosa migliore

massi6022/09/2016 19:22:22

Intervento nell'attesa pero'.......

Ciao Massi,
Io mi sono fatto operare lo scorso mese di maggio , dopo un mese di stop a giugno ho ripreso a correre. Prima dell'intervento ad aprile con utilizzo di mutande apposite ho corso una mezza ed una maratona senza grossi problemi .

Fabio22/09/2016 20:19:41

ragadi anali

buongiorno. Ho 65 anni, non ho mai fatto sport e ho iniziato a correre da 1 anno. Dopo i primi 6 mesi ero arrivato a correre 10,11 km con tempi ovviamente alti, in pratica correvo finché riuscivo, aumentando progressivamente i km.Al massimo del mio sforzo, nel luglio 2015 mi sono uscite le ragadi anali, che ho curato e sono passate ma mi era rimasta una fistola che avrei dovuto operare. Cinque mesi fa ho smesso di correre causa lavoro/caldo e la fistola inaspettatamente è scomparsa da sola.Per cui ho smesso di correre per paura di una ricaduta.Vi chiedo: a qualcuno è mai capitato che il correre gli abbia provocato questo problema? grazie

Antonio16/11/2016 13:53:19

Fistole

La corsa determina un maggior flusso di sangue, specialmente in periferia, e se sono presenti punti di cedimento dei tessuti dei vasi sanguigni si possono formare appunto delle fistole. In estate la diffusione di sangue è ancora maggiore per la più ampia vasodilatazione.

Correndo di meno, il flusso di sangue si riduce e la situazione tende a normalizzarsi. Quindi, è meglio non correre tanto, specialmente quando fa caldo.

orlando30/11/2016 07:00:17

ernia ... epigastrica

Salve.
Sono stato operato di ernia epigastrica. Il medico mi ha dato tre mesi di stop, che sto tuttora scontando.
Debolezza del mesentere, fragilità del peritoneo, non so cosa abbia prodotto, certo che la cosa mi ha un po' depresso. Difatti sono preoccupato che la corsa porta portare una nuova erniazione o addirittura una recidiva. Ho comprato anche una panciera sportiva per quando riprenderò a correre ... Se mai riprenderò!
Qualcuno sa darmi un rassicuran conforto?
Ancora saluti.

franco2113/02/2017 16:35:44

Ernia ... epigastrica

La corsa in sé non determina questo tipo di problema, e quindi la causa è da imputare a qualche altro aspetto. La corsa può però contribuire ad aumentare la sofferenza dei tessuti in questione, ma puoi agire per contenere questa alterazione. Se ti affidi ad un esperto personal trainer ti suggerirà gli specifici esercizi (core training) e l'adeguata intensità per migliorare il tono (e la resistenza) dei muscoli addominali, lombari e glutei in modo che il cingolo pelvico assorbirà le sollecitazione che si estrinsecano con la corsa.

orlando14/02/2017 09:59:21

Ernia ... epigastrica

Grazie, Orlando, la cosa mi rincuora non poco. La corsa è divenuta per me un elemento essenziale e formante. Rinunciarvici sarebbe stata cosa dolorosa. Seguirò, come sempre, il tuo consiglio.
Saluti a tutti.

franco2114/02/2017 18:52:03