Running Service - Allenamento, tabelle e corsa - Winning Program S.a.S.

Per tutti quelli che amano correre

Tutta l'esperienza e la passione di una vita di corsa.
Io apro le strade che gli altri percorrono

La newsletter della settimana

11/11/2019

Anno 16 - Numero 467
La capacità di carico

lunedì 11 novembre 2019


Prima della newsletter, una comunicazione importante.

Maratona di New York 2020: venduti la metà dei pettorali, le migliori sistemazioni si stanno esaurendo ed è prevista una chiusura iscrizioni tra febbraio e marzo 2020. Se sei interessato manda una mail a Anna

Buona lettura!

Orlando

P.S.: Se non vuoi più ricevere mie comunicazioni, clicca sui link di disiscrizione alla fine della mail. Se clicchi per errore, fallo presente con una mail indirizzata a pizzolato@orlandopizzolato.com

La capacità di carico

Nell'intento di migliorare le prestazioni cronometriche, ogni atleta punta ad allenarsi di più. Un aumento del carico andrebbe quindi programmato di ciclo in ciclo, di anno in anno.
Solitamente si progredisce seguendo la regola del 10% e così, per un podista che percorre mediamente 50km la settimana, nell'anno successivo dovrebbe puntare a stare regolarmente sui 55km. Così facendo, dopo 5 anni di attività, il corridore in questione dovrebbe percorrere mediamente circa 80km la settimana, e al 10° anno di carriera sarà arrivato alla soglia dei 130km. Praticamente nessun amatore arriva però a tali livello di carico.
Si può quindi pensare che nel momento in cui il podista non è più in grado di progredire sul piano quantitativo, le prestazioni siano destinate a decadere: per fortuna non è così. E' infatti risaputo che si deve agire anche su altri aspetti della struttura di una seduta per stimolare con efficacia il corpo e aumentarne le capacità prestazionali.
È su questi aspetti che la maggioranza degli amatori concentra le proprie energie. Con il passare degli anni l'efficienza aerobica sviluppata con i precedenti cicli di allenamento consentirà al corridore di:

1) correre più velocemente
2) sostenere più chilometri a intensità allenante
3) fare recuperi più brevi, oltre che sostenerli correndo a un'andatura più veloce

Considerando che, come esposto sopra, dopo cinque anni di carriera podistica è difficile per un amatore incrementare il carico quantitativo (arrivando a 80km settimanali come indicato prima), la ricerca del miglioramento prestativo va rivolta all'aumento della capacità di carico.
In questo contesto il podista deve agire sui tre punti indicati, seguendo l'ordine proposto.

Nel corso della sua carriera il corridore si troverà ad affrontare alcune difficoltà nella gestione dei tre elementi sopraindicati che caratterizzano una seduta. Il primo “cedimento” riguarda la perdita di velocità. Ma allenandosi ad andature più lente, anche in gara il rendimento calerà. Questo non va bene, e quindi per ridurre gli effetti del rallentamento è necessario allungare i tempi di recupero, in modo da riuscire a mantenere inalterati i ritmi di corsa.
Solo mantenendo una specifica capacità di carico (data dal correre ai soliti ritmi e per il solito livello chilometrico) ci sarà un miglioramento o si manterrà il livello, e sarà necessario allungare anche i tempi di rigenerazione.
Ciò vale sia nell'ambito della singola seduta, sia nell'organizzazione delle sedute nel microciclo di allenamento.
In definitiva, meglio svolgere una seduta specifica in meno la settimana, ma sostenere allenamenti di alto carico.

orlando




ATTENZIONE:
I commenti sono molto graditi, ma ti prego di non usare questo spazio per fare domande. Non è un servizio di consulenza ed è veramente difficile per Orlando fare fronte alle numerose richieste che arrivano dalle pagine del sito, dalla bacheca, dal blog, da Facebook, Twitter, telefono, email...



Allegati

Commenti

Capacità di carico

Ciao Orlando, il tuo articolo arriva a pennello dopo l’ennesimo PB conseguito . 2:39 a Ravenna questa domenica . Posso solo confermare questa tesi , ad oggi il carico è arrivato a 130km settimanali (rispetto i 95/100KM del nostro PB 2016 ad Amsterdam) ogni singola frase trova verità su quello che è stato elaborato in questi mesi estivi di preparazione (partita a Giugno) molto di questo PB è ancora farina delle esperienze passate assieme. Non finirò mai di ringraziarti per tutte le perle datemi. Un abbraccio, Riccardo Trulla Trullino

riky7211/11/2019 00:40:25

Capacità di carico

Bravo!
Mi fa piacere che tu sia riuscito a sviluppare un'ottima efficienza fisica che ti ha portato a questo consistente miglioramento prestazionale
Come si dice: "il lavoro paga"!
Buone corse.

orlando12/11/2019 06:44:32


Adeguamento normativa sulla privacy

Info privacy *
Ai sensi del Regolamento UE 2016/679 (GDPR) Ex D.Lgs. 196/2003 acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo le modalità previste per legge
Leggi l'informativa privacy