Running Service - Allenamento, tabelle e corsa - Winning Program S.a.S.

Per tutti quelli che amano correre

Tutta l'esperienza e la passione di una vita di corsa.
Io apro le strade che gli altri percorrono

Archivio racconti

18/05/2013

Il racconto di Luisa - La corsa unisce... la corsa divide...

RUNNERS&WRITERS
Anno 2 - numero 73
Sabato 18 maggio 2013

La corsa unisce... la corsa divide...

Ognuno di noi va alla ricerca di se stesso, alcuni si cercano negli altri, alcuni nelle cose che riescono a fare, io cerco me stessa nella corsa, no, non nelle gare o nelle sfide, solo nella corsa.

visto che non ci riesci guardandomi negli occhi, a dirmi la verità, scrivimelo, sei bravo con le parole, dimmi in che cosa ti sono mancata. Ho peccato di abitudine, di sciatteria nei tuoi confronti, sono stata assente nei momenti in cui ne avevi bisogno. Perchè sei andato a chiedere altrove un amore che io ho, da sempre, per te?

Sono giorni che sei assente, io sono sull’orlo della disperazione e ti vedo quasi tranquillo, studio le tue mosse i tuoi gesti, non capisco ma so che qualcosa succede, una donna lo sente quando dentro il suo uomo cambia. Le mie certezze vacillano, la mia fiducia pure, eppure aspetto, aspetto che tu ti decida, parli, che mi dica tutto. Con gli occhi lucidi e il cuore a pezzi ti aspetto rientrare, sei a casa ma non sei con me e ti sento ancora perderti dietro messaggi e dolcezze che non sono rivolte a me e ancora aspetto... la ferita si allarga, il sangue esce, il corpo fa male, il respiro manca!

Credevo di aver provato tutto, credevo che la ferita più grande fosse la morte di chi ami, non la morte di un amore, eppure sto provando anche questo, il vuoto dietro i tuoi occhi, un vuoto carico di significati.

Sarà difficile guardare in faccia al futuro... da sola, perché, anche se ferita ti aspetto, so che non tornerai indietro... qualsiasi cosa tu decida, rispetto la tua scelta, perché chi si ama non si possiede,
pensaci.

e intanto, mentre la mia e-mail parte verso il tuo indirizzo... mi vesto e vado a correre!

Luisa Mirisola

Mi chiamo Luisa Mirisola, non so da quanto tempo corro ormai ma non ho fatto mai una gara, corro perché mi fa stare bene che, come ho letto da molti racconti, è un comune denominatore, correre per cercare se stessi, per sfidarsi e ritrovarsi.



Allegati

Commenti

Tieni duro!

Capisco pienamente cosa scrivi: ci sono passata. Il mio è "tornato indietro", anche se tornare indietro non è esattamente cosa è successo. Ci siamo rimessi in discussione, abbiamo litigato, ci siamo parlati, ci siamo fatti aiutare. Ora spesso, ma soprattutto volentieri, corriamo insieme!
FORZA!
Iucci

Public20/05/2013 09:34:55

la corsa unisce...la corsa divide

FORZA Runner!

Public20/05/2013 10:01:07

la corsa unisce...la corsa divide

Anch'io corro per correre, o meglio, corro per vivere .... e quando piccole gocce d'infinito mi bagnano il viso e aria pungente sbatte sull'anima in subbuglio so che posso bastare a me stessa, so che il mio "dolore" fa parte di me ed è la mia vita !!!!

Public21/05/2013 08:07:50

la corsa unisce...la corsa divide.... la corsa aiuta!

Grazie alla corsa sei anche riuscita ad esternare il tuo dolore....

FILAZZOLA MARIO20/06/2013 21:38:34