Running Service - Allenamento, tabelle e corsa - Winning Program S.a.S.

Per tutti quelli che amano correre

Tutta l'esperienza e la passione di una vita di corsa.
Io apro le strade che gli altri percorrono

febbraio 2018

12/02/2018

Con il vento in poppa

I giorni scorsi ho scritto un messaggio a Jerry Schumacher per complimentarmi delle ottime prestazioni che i suoi atleti avevano conseguito lo scorso week end.
Ai campionati americani di cross Emily Infeld aveva vinto il titolo, Courtney Frericks era arrivata 4a così come Evan Jager (ad un solo decimo di secondo dal podio).
Qualche ora più tardi Colleen Quigley vinceva la più famosa gara al mondo del miglio indoor (Wanamaker mile ai Millrose Games a NY) precedendo di tre centesimi (4'30”05) la compagna di squadra Kate Grace (4'30”08).
E nello stesso giorno, in un'altra manifestazione indoor ma a Boston, Shelby Houlihan vinceva la prova sui 3000m in 8'36”01 (pb) davanti alla compagna di squadra Marielle Hall, anche lei con il pb (8'40”20).
Per finire, nella gara maschile sulla stessa distanza Ryan Hill si classificava 3° davanti a Woody Kinkaid, anche lui con il pb.
Un paio di giorni dopo mi ha risposto: “Look for the mom”. Lì per lì non avevo capito la sua affermazione, ma controllando poi la classifica di una gara indoor sui 5000m corsa a Boston il 9 febbraio ho capito a chi si riferiva.
Jerry si riferiva a Gwen Jorgensen, la campionessa olimpica di triathlon di Rio, che dallo scorso autunno si sta allenando con il suo gruppo.
Jorgensen è arrivata seconda (15'15”64) alle spalle della compagna di squadra Infeld (15'15”4) nella sua prima gara indoor da aspirante maratoneta e a soli 5 mesi dalla nascita del figlio Stanley. Secondo Jerry, Gwen può arrivare a correre i 5000m 14'45” già in primavera e scendere sotto i 31' sui 10km.
Per fine mese prevede un'altra rilevante prestazione cronometrica, questa volta riferendosi a Amy Hasting Cragg, la medaglia di bronzo ai mondiali di Londra della scorsa estate. Correrà a Tokyo in cerca di una grande prestazione cronometrica. Gli allenamenti svolti, confrontati con quelli della compagna di squadra Shalane Flanagan, fanno ben sperare.

Orlando



Allegati

Commenti

Adeguamento normativa sulla privacy

Info privacy *
Ai sensi del Regolamento UE 2016/679 (GDPR) Ex D.Lgs. 196/2003 acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo le modalità previste per legge
Leggi l'informativa privacy
 
Consenso newsletter *
Richiedo di volermi iscrivere alla Newsletter periodica e di aver letto e compreso la normativa sul trattamento dei dati personali No, non sono interessato alla ricezione della newsletter
Leggi l'informativa privacy