Running Service - Allenamento, tabelle e corsa - Winning Program S.a.S.

Per tutti quelli che amano correre

Tutta l'esperienza e la passione di una vita di corsa.
Io apro le strade che gli altri percorrono

Blog

02/08/2021

Dietro Marcel Jacobs

Le gare della Diamond League allo stadio Louis II di Montecarlo erano finite da un paio d'ore. Dopo cena stavo uscendo per una passeggiata sul porto di Fontvielle e, giusto fuori il piccolo hotel dove alloggiavo, ho incontrato Paolo Camossi. Era in attesa di Marcello Magnani per uscire a cena con Marcel, alloggiato a un centinaio di metri dal nostro hotel. Non c'era nessun altro in giro, e così Paolo ha sentito che mi avvicinavo a lui.
Ci siamo salutati, e ho approfittato della sua disponibilità sia per fargli i complimenti per i risultati di Marcel, sia per chiedergli come aveva potuto, lui specialista del salto triplo, essere un tecnico così abile da portare un velocista ai progressi cui era arrivato (quella sera terzo in 9,99 davanti a De Grasse e Bromell).
Con voce appassionata mi ha indicato la sua filosofia dell'allenamento, le difficoltà che ha dovuto affrontare e gestire nei momenti d'incertezza, il confronto costante con i tecnici americani. Mi ha detto di aver dovuto mettere da parte ciò che aveva sperimentato come atleta, ma di aver fatto tesoro delle emozioni della sua carriera perché nella gestione di un talento come Jacobs, la parte emotiva è un fattore rilevante.
Infine, mi ha confidato che l'aspetto più particolare è correlato alla tecnica di corsa, soprattutto perché - mi ha detto - "da sempre ho il pallino della biomeccanica". Ed ha concluso dicendo "nulla vale la potenza se non la si sa trasferire in velocità".

orlando



Allegati

Adeguamento normativa sulla privacy

Info privacy *
Ai sensi del Regolamento UE 2016/679 (GDPR) Ex D.Lgs. 196/2003 acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo le modalità previste per legge
Leggi l'informativa privacy