Running Service - Allenamento, tabelle e corsa - Winning Program S.a.S.

Per tutti quelli che amano correre

Tutta l'esperienza e la passione di una vita di corsa.
Io apro le strade che gli altri percorrono

marzo 2018

25/03/2018

WHM Valencia 2018

Bellissima la 23a edizione del campionato del mondo di mezza maratona corso ieri a Valencia, sia per il contesto paesaggistico, sia per il tanto pubblico che vi ha assistito.
Peccato che il forte vento abbia condizionato il rendimento degli atleti perché, visto il campo gara di alto livello, la competitività per la conquista del titolo sarebbe stata perfetta per correre ad andature molto elevate.
In campo maschile il kenyano Kamworor ha vinto per la terza volta consecutiva in 60'02”, con 20” secondi di vantaggio su Cheroben, kenyano che corre per il Baharain. Terzo l'eritreo Kifle (60'31”).
Kamworor ha staccato un folto gruppo di africani, nel quale era inserito anche lo svizzero Wanders (8° al traguardo in 61'03”) verso il 14° chilometro e, con una progressione molto sostenuta, ha guadagnato rapidamente un vantaggio incolmabile; il rilevamento cronometrico tra il 15° ed il 20° riporta un parziale di 13'01”, con il forte vento a favore.
In campo femminile lo svolgimento tattico è stato molto simile a quello della corsa maschile, ma questa volta non è stata la netta favorita Jepkosgei a vincere, bensì l'etiope Gudeta Kebede che, con il tempo finale di 1h06'11”, ha anche conseguito il record del mondo in gare di sole donne. Per questo risultato si è guadagnata un bonus di 50 mila dollari, ai quali si aggiungono i 30 mila del titolo individuale e i 15 mila per il titolo a squadre.
Se è vero che il forte vento ha condizionato il rendimento, dalle classifiche si può notare che il 50% circa degli atleti ha comunque ottenuto il proprio primato cronometrico.

Non è riuscito invece a fare il primato mondiale master l'americano Bernard Lagat (43 anni), ieri 31° assoluto in 62'17” (62'00” di primato, fatto lo scorso febbraio).
C'è invece riuscito il keniano Mark Kiptoo che ieri pomeriggio, alla mezza maratona spagnola Azkoita-Azpeitia Maratoi Erdia, ha vinto in 61'04” (precedente 61'09” di Haile Gebrselassie).

Bene gli italiani in gara:
40° Giovanna Epis in 1h12'27” (precedente primato 1h13'02”)
50° Sara Brogiato in 1h13'53” (precedente primato 1h14'47”)
37° Eyob Faniel in 62'37” (62'49” precedente primato)
74° Lorenzo Dini in 64'26”

Orlando

photo credit:
Epa-Efe/Juan Carlos Cardenas
notafraid2fail.com



Allegati

Commenti

Adeguamento normativa sulla privacy

Info privacy *
Ai sensi del Regolamento UE 2016/679 (GDPR) Ex D.Lgs. 196/2003 acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo le modalità previste per legge
Leggi l'informativa privacy
 
Consenso newsletter *
Richiedo di volermi iscrivere alla Newsletter periodica e di aver letto e compreso la normativa sul trattamento dei dati personali No, non sono interessato alla ricezione della newsletter
Leggi l'informativa privacy