Running Service - Allenamento, tabelle e corsa - Winning Program S.a.S.

Per tutti quelli che amano correre

Tutta l'esperienza e la passione di una vita di corsa.
Io apro le strade che gli altri percorrono

Allenamento e tabelle

23/01/2018

Maratona: ultimo lunghissimo

Normalmente, come ci insegna Orlando, l'ultimo lunghissimo viene programmato a 4 settimane dalla maratona.
Nel caso in cui non vi è la possibilità di effettuarlo a quattro settimane (magari vi è una mezzamaratona in cui si intende partecipare o altro), è meglio anticipare il lunghissimo o posticiparlo a tre settimane dalla gara (maratona)?
Gianni Panfili



Allegati

Commenti

Ultimo lunghissimo

Anch'io mi sono trovato nella tua situazione ed io ho preferito anticiparlo perché così ho avuto maggior tempo per recuperarlo.

Luciano23/01/2018 08:05:01

Io credo che e meglio a tre settimane dalla maratona.

Anonimo23/01/2018 08:34:39

io anche a due, ma...

... io ho preparato due maratone correndo l'ultimo lunghissimo anche due settimane prima della maratona... in una mi è andata bene, nella seconda invece sono arrivato alla gara stanco. Potevo prevederlo, perché ero arrivato pure al lunghissimo stanco... e forse sarebbe stato meglio ridurne il kilometraggio.
Dovessi rifare la preparazione, non andrei oltre le 3 settimane.

Pino23/01/2018 10:35:44

Ultimo lunghissimo si doppio 21 km no.

Scorso anno a 15 gg dalla maratona fatto 21 km mattina pranzo ipoglucidico. 21km la sera.da non ripetere mai piu, arrivato a Padova spremuto come un limone, ritirato al 32 esimo.ultimo lunghissimo a 3 settimane invece mai creato problemi.

Paolo Ischi23/01/2018 14:42:24

Ultimo lunghissimo

L'ultima seduta di "lunghissimo", considerando l'allenamento di più elevato chilometraggio, può essere corso tranquillamente a tre settimane dalla maratona ed il tempo che resta per recuperare è adeguato.
Ma tre settimane di recupero potrebbero non essere sufficienti per ristabilire completamente le alterazioni muscolari per i podisti che hanno un basso livello di efficienza strutturale. Per i podisti che corrono la maratona in più di 4 ore, il ritmo del LL e quello che si tiene in maratona sono praticamente sovrapponibili. Quindi, percorrere una seduta di LL di 35 e più km e come sostenere uno sforzo molto vicino a quello della "gara".
Se la seduta di LL è qualificata dalla presenza di VAR e/o di tratti al RMAR ed il chilometraggio è prossimo a 40, è preferibile svolgere la seduta di LL un mese prima, come fanno tutti i keniani, che corrono questa seduta a 6-10' dal loro primato.
Tre settimane dalla maratona sarebbe ideale invece svolgere una seduta di 25km al RMAR (e per questo correre il LL un mese prima).
Ma gli adattamenti alla programmazione sono ovviamente soggettivi.

orlando25/01/2018 08:48:53

Ultimo lunghissimo

Grazie Orlando sempre molto preciso, utile e esaustivo.

Gianni25/01/2018 10:57:08

Ultimo lunghissimo

Io ho sempre corso l'ultimo lunghissimo di 35 km a tre settimane dalla maratona chiudendo ultimi 7/8 km a ritmo maratona che era 3:40 al km e due settimane prima 21 km a ritmo maratona ovvero 3:40/35 al km

Angelo Brunetti25/01/2018 21:01:47

Ultimo lunghissomo

Anche io no farò più la seduta 21+21 con pasto ipoglicidico in mezzo. Per la preparazione alla Maratona di Roma 2017 mi ha letteralmente svuotato anche anche punto di vista mentale. Per la Maratona di Firenze 2017 ho effettuato il lunghissimo a tre settimane che mi ha fatto arrivare bene il giorno della gara ... poi Firenze non mi ha dato una mano!!! Pioggia, freddo e vento ... Ma comunque i miei 42195 metri li ho corsi tutti!

Leonardo28/01/2018 08:54:35